Cosmetici naturali e biologici, le differenze

I cosmetici sono prodotti utilizzati sia da uomini che da donne, infatti con questa parola non si identificano solo i trucchi per il make up femminile come erroneamente qualcuno pensa, ma anche tutte quelle creme, oli, detergenti e via discorrendo che entrambi i sessi utilizzano regolarmente. Questi prodotti possono avere 3 differenti origini, naturale, chimica o biologica e anche qui c’è parecchia confusione, non tanto per l’origine chimica visto che è abbastanza chiaro che si tratta di prodotti creati in laboratorio, ma fra gli altri due termini.

Biologico e naturale spesso vengono erroneamente usati come sinonimi l’uno dell’altro, cosa che vedremo essere estremamente sbagliata. I prodotti contrassegnati con “origine naturale” infatti non subiscono controlli rigorosi, poichè non esistono normative ben definite che ne regolino la certificazione. Al contrario un prodotto di origine biologica deve superare diversi test prima di poter essere certificato e commercializzato.

Ecco perchè è fondamentale conoscere la differenza fra questi due termini, i prodotti naturali potrebbero essere anche pericolosi a discapito del loro nome rassicurante, proprio per i minori controlli e per la libertà, da parte di chi li crea, di poter utilizzare ciò che vuole, promettendo risultati che non sempre rispettano le aspettative del cliente.

In Italia il metodo di produzione biologico è disciplinato dal reg Ce/834/2007 che ne definisce le norme di produzione, le materie prime impiegabili, il controllo e la certificazione,l’importazione dai paesi terzi, ma in particolare l’etichettattura, è bene ricordare che nell’etichetta deve essere sempre riportato l’ente che ha eseguito il controllo e la certificazione il codice di autorizzazione alla stampa etichetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *